Volume divulgativo GAP

volume copertina
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Gioco d’azzardo patologico: farmacoterapia, comorbidità, alterazioni cognitive e ricerca preclinica
 
I quattro contributi di divulgazione scientifica che troverete in questo volume non sono certamente esaustivi dello stato della ricerca su un tema così complesso come quello del Gioco d’Azzardo Patologico (GAP).
Rappresentano però un contributo fondamentale alla diffusione in lingua italiana di quattro aspetti fondamentali di questa ricerca.
Essi sono stati scritti da ricercatori e da scienziati non per altri ricercatori o scienziati: i destinatari di questi contributi sono tutti gli italiani che vogliano comprendere e aiutare una crescita culturale sul fenomeno, partendo dai risultati scientifici che si sono accumulati, specialmente nell’ultimo decennio.
Il primo testo riguarda un tema molto discusso nel settore e cioè quello della farmacoterapia del GAP. Nell’articolo, soprattutto i medici di base, troveranno molte informazioni utili soprattutto sulle interazioni, non sempre positive, tra l’uso di certi farmaci psicoterapici e i comportamenti di GAP, compreso quello molto discusso, anche dalla stampa, della terapia del Parkinson.
Il secondo testo riguarda il fenomeno della comorbidità e cioè della presenza di più patologie psichiatriche assieme al GAP, ad esempio la depressione o l’abuso di sostanze. La complessità del nostro cervello porta a far sì che la rottura di un equilibrio si rifranga in una serie di ulteriori disagi e malattie. La ricerca in questo ambito porta alla necessità di individualizzare gli interventi sanitari confermando una tendenza in atto in tutta la medicina.
Il terzo testo sviluppa il fenomeno delle alterazioni psicologiche e cognitive associate al GAP. Queste alterazioni trovano una spiegazione sempre più scientificamente confermata attraverso lo studio delle caratteristiche neurobiologiche del nostro cervello e delle sue funzioni. Si tratta di un settore nel quale l’Italia può presentare eccellenze a livello mondiale, e su cui il gruppo di lavoro interdisciplinare del progetto NeuroGAP,
sostenuto da un finanziamento del Dipartimento per le Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, cerca di dare il proprio contributo. Questo volume e il convegno che ne permetterà la diffusione sono il primo, concreto, risultato.
Il quarto testo è sulla ricerca preclinica, e cioè su tutta quella attività di verifica sperimentale che avviene sui modelli animali e non solo. Il rigore necessario per portare avanti questi studi, sia per garantire la possibilità di trasferire i risultati negli interventi sanitari sull’uomo sia per le problematiche etiche, viene descritto in questo contributo con un approfondimento metodologico di estremo interesse, con ricadute enormi che permettono di cominciare a comprendere la natura profonda del GAP e i suoi legami con la genetica e l’etologia delle specie a noi evolutivamente più vicine.
Infine ringraziamo tutti quelli che hanno reso possibile questa iniziativa, sperando che possa essere seguita da un vasto pubblico e che stimoli un’ampia e seria discussione.
 
Gruppo di Lavoro Interdisciplinare del Progetto NeuroGAP
 
 

Facts News & Views

Scuola ECNP